International Centre for Study and Research in Aesthetic and Physiological Medicine

Pin It

GLI ORMONI

Il trattamento ormonale sostitutivo deve prevedere la soggettivizzazione del dosaggio sulla base delle quantità di ormone ancora prodotte dal paziente. Infatti non dobbiamo somministrare un eccesso ormonale per evitare un feed back negativo che blocchi completamente la funzione ghiandolare residua. Inoltre, specie nel trattamento del climaterio femminile, dobbiamo somministrare la dose specifica per ogni singola paziente per evitare eccessi ed effetti collaterali.

FARMACI NOOTROPI

Con questo termine si indicano i farmaci utili al miglioramento delle capacità mnesiche del paziente.
E’ dimostrato, che più del numero dei neuroni conta, per la loro funzione, il numero di sinapsi tra le varie cellule. La neosinaptogenesi è stimolata dal lavoro mentale ed è permessa dalla fluidità delle membrane neuronali.
I fosfolipidi sono responsabili della fluidità delle membrane biologiche ed a livello del SNC favoriscono la neosinaptogenesi che migliora gli scambi interneuronali. Per la loro caratteristica facilitano, inoltre, l’espressività recettoriale e, quindi, la comunicazione intracellulare.
La citicolina migliora le funzioni energetiche cellulari e la sintesi dei fosfolipidi.
L'acetilcarnitina è un mimetico dell'acetilcolina, responsabile dello stimolo di rinforzo mnesico.
Il magnesio compete con gli ioni calcio a livello del recettore NMDA, regolando l’eccitazione cellulare ed evitando la fosforilazione delle proteine di struttura dovuta alle chinasi calcio dipendenti.
L’aniracetam stimola il recettore ionotropico AMPA depolarizzando il neurone con ioni sodio ed attivando il LTP.
L’idebenone attiva la sintesi ed il turnover della serotonina e dell’acetilcolina, oltre a proteggere i fosfolipidi dall’azione lipoperossidativa dei radicali liberi dell’ossigeno.

FARMACI ERETTOGENI

Il testosterone é fondamentale per il desiderio sessuale, essendo responsabile della stimolazione cerebrale che induce le fantasie sessuali. Con la caduta del testosterone si ha caduta del desiderio sia nell’uomo che nella donna.
Il testosterone agisce sia a livello periferico sensibilizzando i recettori dei genitali esterni, sia a livello centrale stimolando le fantasie sessuali che sono alla base della comparsa del desiderio (libido). Quando il PADAM è positivo si somministra per via percutanea il testosterone.
La perdita della capacità erettiva può derivare sia da problemi organici che psicologici. Questi ultimi sono, oggi, particolarmente aumentati.
Il processo dell’erezione è basato sul riempimento ematico dei corpi cavernosi contenuti nel pene. L’azione vasodilatante della prostaglandina dilata le arterie elicine determinando un iperafflusso ematico nei corpi cavernosi con erezione passiva.
Il sildenafil inibisce la fosfodiesterasi 5 con conseguente aumento di azione del GMP-ciclico e vasodilatazione permanente che si oppone alla fuga venosa.

CORRETTIVI ESTETICI

Il miglioramento dello schema corporeo del paziente induce una gratificazione personale che si evidenzia con uno stimolo psicologico positivo.
I concetti della PNEI ci confermano che stimoli psicologici positivi migliorano le funzioni del sistema nervoso centrale, del sistema endocrino e del sistema immunitario migliorando lo stato biologico generale del paziente.
Sviluppo e Design  Marian Tanase